Corteo per Orso

Corteo per Orso

Corteo per Orso

Corteo per Orso

Corteo per Orso

Posted in manifestazione | Comments Off on Corteo per Orso

Domenica 31 Marzo 2019 Giornata nazionale per Orso “tekoser” e per tutti i combattenti per la libertà

Giornata nazionale per Orso "tekoser" e per tutti i combattenti per la libertà

Giornata nazionale per Orso “tekoser” e per tutti i combattenti per la libertà

Posted in Kurdistan, manifestazione | Comments Off on Domenica 31 Marzo 2019 Giornata nazionale per Orso “tekoser” e per tutti i combattenti per la libertà

Sabato 30 Marzo 2019 Manifestazione No Aeroporto Si Parco!

Basta nocività! Si al parco per tutti/e!

La Piana non si arrende al potere del denaro!
Riprendiamoci salute, lavoro e territorio.

RITROVO ore 14,30 Polo Scientifico di Sesto Fiorentino. In via dell’Osmannoro.

PERCORSO, dal Polo Scientifico, passando per l’osmannoro e via pratese il corteo raggiungerà l’aeroporto di Peretola con arrivo al nuovo parcheggio scambiatore di viale Luder. All’arrivo interventi e musica.

(Per il ritorno mezzi pubblici: Bus 30 per Campi, Tramvia per Firenze)

PER ADERIRE e partecipare scrivere qui nell’evento.
Si ricorda a Partiti e sindacati che volessero aderire e partecipare di NON portare bandiere ma eventualmente solo uno striscione a tema della manifestazione.

Promossa da Movimenti, Comitati e Associazioni per la tutela della Piana Firenze-Prato-Pistoia.

Posted in axpcn, manifestazione | Comments Off on Sabato 30 Marzo 2019 Manifestazione No Aeroporto Si Parco!

Venerdì 29 Marzo 2019 Presentazione del libro “Nessun inverno dura” con l’autrice Federica Petti.

Federica Petti Nessun inverno dura

Federica Petti Nessun inverno dura

Ore 20:30 apericena

Ore 21:30 Presentazione del libro “Nessun inverno dura” con l’autrice Federica Petti.

“Nessun inverno dura” è un romanzo che legge il ‘900 attraverso le storie delle donne della famiglia della protagonista e attraverso le storie delle lotte femministe.

Racconta la Firenze della seconda guerra mondiale e la forza e il sacrificio dei partigiani e delle partigiane che l’hanno liberata.

Racconta di un italia divisa tra Nord e Sud, storie di emigrazioni e razzismi e delle dure battaglie per l’autodeterminazione della donna – dall’aborto libero e legale, al divorzio, alla cancellazioni di leggi brutali quali quelle sul matrimonio riparatore e sul delitto d’onore.

Racconta delle lotte nelle fabbriche e nelle università per il diritto ad un pari trattamento di diritti di salario tra uomini e donne.

Racconta un ‘900 di lotta al patriarcato. Una lotta che ad oggi ancora non è finita come ci ricordano i riferimenti alle minaccie delle frange conservatrici alla legge 194, il Decreto Pillon e le sentenze che troppo spesso giudicano la vittima di uno stupro invece che lo stupratore.

Un libro che fa piangere e riflettere e che ricorda la necessità di lottare sempre, anche nei momenti in cui tutto sembra perduto perché “nessun inverno dura”!

Posted in iniziative | Comments Off on Venerdì 29 Marzo 2019 Presentazione del libro “Nessun inverno dura” con l’autrice Federica Petti.

Sabato 23 Marzo 2019 Serata punk Oi!

bomber80 urban vietcong rpg7

bomber80 urban vietcong rpg7

Posted in concerti | Comments Off on Sabato 23 Marzo 2019 Serata punk Oi!

Fuori i Fascisti da Prato e da ogni città! L’Antifascismo non si processa!

Come realtà e singoli di Firenze Antifascista vogliamo esprimere la nostra solidarietà all’ANPI Prato e a tutti gli antifascisti che sentono sdegno, sia per i danneggiamenti subiti nei giorni scorsi, sia per doversi trovare nella propria città una manifestazione di fascisti di Forza Nuova, impegnati in una campagna elettorale che li vede festeggiare il centesimo anniversario dalla triste nascita dei fasci di combattimento.
Allo stesso tempo vogliamo sottolineare che quelle autorità di polizia e quella magistratura che da più parti si sono invocate per fermare i fascisti, cosa che puntualmente non hanno fatto questa come moltissime altre volte, nella giornata di ieri hanno condannato 16 antifascisti al massimo della pena di 1 anno per travisamento, non riconoscendo neppure il beneficio della condizionale per chi aveva altre denunce. I fatti si riferiscono ad un corteo del 16 novembre 2013 che seguì il pestaggio in città di due giovani da parte di militanti di Casapound. Quel giorno un corteo antifascista sfilò per le vie del centro e vicino la sede dei fascisti (allora accanto della Questura), senza che si verificassero particolari tensioni. E così, mentre secondo la magistratura i fascisti restano liberi di scorrazzare e aggredire, gli antifascisti vengono ancora una volta perseguitati e repressi.
Noi pensiamo si debba mettere in campo ogni azione necessaria per limitare la legittimità di questi loschi figuri, non solo quando sfilano nei nostri quartieri o quando danno sfogo alla loro vera natura di vigliacchi aggressori, ma con una costante presenza e attività antifascista. Attività che ci veda diretti protagonisti del nostro agire, senza delegare a partiti o istituzioni, che storicamente accettano nei loro teatrini elettorali queste formazioni in nome di una democrazia che garantisce loro libertà di parola, e poi reprime gli antifascisti attraverso i suoi organi di polizia e magistratura.
Chi si oppone al fascismo lo fa con ogni mezzo necessario tramite una pratica costante, riempiendo gli spazi di agibilità politica, monitorando e quando serve ricacciando nelle fogne chi di dovere.
Chi si oppone al fascismo lo fa non solo quando c’è Salvini al governo, e non solo onorando le varie ricorrenze come dovere ” istituzionale “.
Chi si oppone al fascismo conosce il valore della solidarietà e sa che la legittimità dell’agire sta in quanto un atto è giusto e non se è legale o meno!

Solidarietà a tutt@ i condannati@ per i fatti del 16 novembre 2013!

Firenze Antifascista

Posted in comunicati, Firenze Antifascista | Comments Off on Fuori i Fascisti da Prato e da ogni città! L’Antifascismo non si processa!

Contro i fascisti e chi li protegge, antifascismo militante!

Sabato 23 Marzo assisteremo all’ennesima uscita pubblica di Forza Nuova. Stavolta la città scelta per manifestare contro l’immigrazione e “celebrare” il centenario della nascita dei Fasci di combattimento è Prato. Forza Nuova infatti è un partito neofascista fondato nel 1997 da Roberto Fiore e Massimo Morsello, ex militanti dei NAR e di Terza Posizione e coinvolti nello stragismo degli anni Settanta/Ottanta. Per questo sono fuggiti in Inghilterra, dove hanno potuto vivere indisturbati e anzi sono diventati imprenditori di successo, cosa che consente loro di finanziare il partito.
Dunque un partito che si rifa all’ideologia del ventennio, che strizza l’occhio all’area più conservatrice e retriva della Chiesa, che ha tendenze negazioniste, antisemite, omofobe e xenofobe, che sostiene la teoria della “sostituzione etnica” (dipingendo l’immigrazione come un fenomeno orchestrato da potentati sovranazionali che mirano così a indebolire l’Italia e l’Europa) così come dice di voler combattere l'”ideologia gender”.
Negli anni i fascisti di Forza Nuova si sono resi protagonisti di aggressioni squadriste ai danni di migranti (si ricordino ad esempio i raid punitivi contro i bengalesi a Roma), omosessuali, militanti di sinistra e semplici cittadini che avevano la colpa di essere vestiti o di comportarsi in maniera “alternativa”. Vicini a Forza Nuova erano gli assassini di Nicola Tommasoli, il ragazzo di Verona pestato a morte per non aver dato una sigaretta ai neofascisti. Così come vicino a FN (e ancor più alla Lega, con la quale i rapporti sono piuttosto stretti, vedi la “carriera” di Borghezio) era Luca Traini, lo “sparatore” di Macerata, al quale il partito di Fiore ha offerto fin da subito sostegno politico e legale.
Ma non è solo colpa della destra e della Lega se siamo arrivati a questo punto. I neofascisti si sono nutriti innanzitutto del revisionismo portato avanti anche dal centrosinistra, PD in testa, che in nome di una inconcepibile “memoria condivisa” ha teorizzato l’equiparazione tra partigiani e repubblichini, ha contribuito a quella che è un’operazione di falsificazione storica bella e buona come quella fatta sulla vicenda delle foibe. I governi e le giunte locali di centrosinistra hanno tollerato i fascisti, hanno consentito loro di aprire decine di sedi in tutta Italia, in alcuni casi hanno addirittura patrocinato le loro iniziative (come ha fatto il Consiglio regionale della Toscana con quelle di Lealtà e Azione/Progetto Dinamo, anche questi a braccetto con la Lega), hanno fortemente e ripetutamente condannato le azioni degli antifascisti, che negli anni si sono sempre mobilitati contro Forza Nuova, Casapound, ecc, etichettandoci come “fascisti rossi” e contribuendo a generare il clima grazie al quale oggi decine di militanti antifascisti sono sotto processo e rischiano pesanti condanne. Proprio oggi sono arrivate le sentenze ai danni di 13 compagn*: 1 anno di galera per “travisamento”, cioè per essersi coperti il volto in occasione di una manifestazione del novembre 2013 in risposta al pestaggio da parte di Casapound di un militante di sinistra. Senza dimenticare che se oggi i neofascisti proliferano e partiti come la Lega godono di un largo sostegno elettorale parte della responsabilità è anche di chi in questi anni ha rincorso la destra sui temi della sicurezza, del degrado e della lotta all’immigrazione (con i vergognosi accordi con la Libia stipulati da Minniti, ad esempio).

Ribadiamo quindi la solidarietà a tutt* i/le compagn* condannat* e sotto processo, invitando tutt* a partecipare alle future mobilitazioni che si terranno a Firenze nei prossimi mesi. A polizia e magistratura rispondiamo che non ci fermeranno, che la giusta lotta contro il fascismo e per una società più libera ed equa non si fermano con denunce, arresti e condanne, né consentendo che questi rifiuti dell’umanità girino indisturbati per le nostre città.
Per tutti questi motivi rivendichiamo oggi la necessità di scendere in piazza e mobilitarsi contro il fascismo in tutte le sue forme, dal basso e senza delegare nessuno, men che meno in periodi di campagna elettorale.

Le compagne e i compagni del Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos – Campi Bisenzio

Posted in Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos, comunicati | Comments Off on Contro i fascisti e chi li protegge, antifascismo militante!

E’ con profondo dolore e rabbia che apprendiamo della morte del compagno Lorenzo “Orso”

E’ con profondo dolore e rabbia che apprendiamo della morte del compagno Lorenzo “Orso”, nome di battaglia Tekoser, caduto in combattimento insieme ai suoi compagn* delle YPG contro l’ISIS.
Orso, compagno fiorentino di Rifredi, era partito per combattere a fianco dei kurdi ormai un anno e mezzo fa: alla famiglia vanno le nostre più sincere condoglianze e solidarietà.
A lui va innanzi tutto un pensiero: il tuo esempio di lotta, determinazione e sacrificio ci accompagnerà sempre nel nostro agire politico, nelle iniziative internazionaliste come nelle altre.
Non ti dimenticheremo!

Invitiamo tutt* a partecipare alle prossime iniziative in ricordo di Orso e al fianco della comunità kurda in Toscana.

I compagni e le compagne del K100

compagno Lorenzo “Orso”, nome di battaglia Tekoser

compagno Lorenzo “Orso”, nome di battaglia Tekoser

compagno Lorenzo “Orso”, nome di battaglia Tekoser, caduto in combattimento

compagno Lorenzo “Orso”, nome di battaglia Tekoser, caduto in combattimento

Posted in Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos, comunicati | Comments Off on E’ con profondo dolore e rabbia che apprendiamo della morte del compagno Lorenzo “Orso”

Domenica 17 Marzo 2019 CinaLab Bimbi presenta Fiabe a merenda

Fiabe a merenda

Fiabe a merenda

Posted in cinelab-bimbi | Comments Off on Domenica 17 Marzo 2019 CinaLab Bimbi presenta Fiabe a merenda

Sabato 9 Marzo 2019 Serata Oi! con Nabat Azione Diretta Iena

nabat

nabat

Dalle 23:00 Serata Oi!

Nabat – Laida Bologna Oi!
Presentazione del nuovo disco BANDA RANDAGIA

AzioneDiretta -Perugia Street Punk
Pre-out del disco SIAMO TEMPESTA

Iena – Oi-punk Firenze Nord

Posted in concerti | Comments Off on Sabato 9 Marzo 2019 Serata Oi! con Nabat Azione Diretta Iena