Domenica 25 Novembre 2018 Ciclo sulla Palestina: “Israele, Mito e Realtà”

Ciclo Palestina

Ciclo Palestina

Dalle 17:30 presentazione del libro di
Michele Giorgio e Chiara Cruciati
“ISRAELE, MITO E REALTÀ – il movimento sionista e la Nakba palestinese sett’anni dopo” (Allegre2018)
con l’autrice Chiara Cruciati

Poche volte nella storia del XX e del XXI secolo due nomi hanno suscitato tante passioni, adesioni, critiche, difese aprioristiche come Israele e Palestina. Accanto a chi vede nell’impresa sionista, cominciata non settanta ma più di cento anni fa, l’appassionante e suggestivo compimento dell’idea di una patria in Palestina ” la biblica Eretz Israel ” per il popolo ebraico dopo secoli di persecuzioni in Europa e l’Olocausto, c’è chi ascolta e riporta la voce dei palestinesi che pagarono, e pagano ancora oggi, la realizzazione di quel progetto con milioni di profughi, l’occupazione militare, la privazione della libertà come popolo.

Chiara Cruciati
Foreign desk del manifesto, Collaboratrice di Reset, Left e TerraSanta. Caporedattrice di Nena News Agency.
E’ autrice con Michele Giorgio di Cinquant’anni dopo.(Allegre2017)

Posted in iniziative, Palestina | Leave a comment

Sabato 24 Novembre 2018 Serata ska punk!

Serata ska punk

Serata ska punk

Posted in General | Leave a comment

Domenica 18 Novembre 2018 LabBimbi K100 “Reciclattolo”

Cinelab bimbi

Cinelab bimbi

Posted in cinelab-bimbi | Comments Off on Domenica 18 Novembre 2018 LabBimbi K100 “Reciclattolo”

Sabato 17 Novembre 2018 In piazza contro razzismo e repressione – Fermiamo il decreto salvini!

In piazza contro razzismo e repressione - Fermiamo il decreto salvini!

In piazza contro razzismo e repressione – Fermiamo il decreto salvini!

A Firenze il 24 ottobre 8 antifascisti sono stati condannati ad 1 anno di carcere per aver impedito nel dicembre 2014 un presidio di Forza Nuova nel quartiere delle Piagge. Dopo aver protetto allora i neofascisti, oggi lo stato condanna chi continua a sostenere con fermezza i valori di libertà e uguaglianza, contro ogni rigurgito fascista. Tanti altri sono i processi che compagni e compagne in tutta Italia sono costretti ad affrontare per il proprio impegno politico e sociale, in un sistema che sempre di più reprime ogni forma di dissenso. Centinaia di persone sotto inchiesta, processo, in carcere. Insieme a questi non a caso ci sono anche simboli delle istituzioni, come il sindaco di Riace Mimmo Lucano e persino della Chiesa come il Parroco di Vicofaro Don Biancalani, anch’essi veri e propri perseguitati, contro cui vengono utilizzate le armi dei tribunali come dell’isolamento politico, per la colpa di manifestare con forza il proprio dissenso fino al punto di rivendicare la violazione della legalità a fronte di leggi ingiuste. E questo lo Stato, sempre più autoritario, non lo può consentire.

La situazione di oggi viene da anni di politiche basate su paura ed emergenza, in cui la sicurezza e la lotta al degrado si sono trasformate nel principale campo di scontro politico. Anni di governi di centro sinistra in cui personaggi come Renzi e Minniti, hanno spianato la strada alle politiche della Lega.

Firenze e Nardella ne rappresentano un buon esempio.

Il nostro sindaco sceriffo sta cercando la propria rielezione a forza di slogan securitari, di invocazione di legge ed ordine mentre la desolazione sociale ed i veri problemi popolari non vengono affrontati lasciando spazio ad ulteriore rabbia e risentimento. Una città il cui prefetto, Laura Lega appunto, firma ordinanze razziste che prevedono controlli mirati nel centri per rifugiati, fino al controllo della corrispondenza e dello scontrino in caso del possesso di una bicicletta, quando si dice essere prevenuti…Lo stesso prefetto e lo stesso Sindaco che firmano l’osceno patto per il Controllo di vicinato, che introduce la delazione in un sistema in cui viene del resto ampliata la legittima difesa e l’uso delle armi.

Non può sorprendere che in questo contesto, un razzista come Salvini, affiancato dai 5 Stelle, abbia sfornato l’ennesimo decreto sicurezza. Un decreto che rafforza le misure razziste contro immigrati e rifugiati, un decreto che introduce, inoltre, tutta una serie di reati legati alle lotte sociali e politiche.

Chi si illude oggi che solo gli immigrati saranno colpiti, e chi se ne frega, avrà cattive sorprese in seguito, che sia in una scuola, sul posto di lavoro o in uno stadio. Salvini e Di Maio, sotto un apparente populismo, stanno definitivamente trasformando il conflitto sociale in ordine pubblico, un sistema in cui repressione e controllo sono le chiavi con cui viene conformata l’intera società. Un governo apertamente razzista e sessista, che introduce col decreto Pillon un ulteriore tassello nell’attacco ideologico alle politiche laiche e alle conquiste sociali frutto di anni di lotte.

Il 17 novembre è l’anniversario della feroce repressione del regime dei colonnelli in Grecia, con l’attacco all’Università di Atene, e data internazionale di mobilitazione degli studenti.

Crediamo che anche a Firenze, studenti, reti antirazziste ed antifasciste, collettivi e centri sociali, sindacati di base, tutti coloro che lottano contro le disuguaglianze e le sopraffazioni di un sistema sempre più violento, debbano essere in piazza per manifestare la solidarietà nei confronti dei compagni processati e condannati, siano essi il sindaco Lucano o un semplice militante, perché deve essere chiaro che di fronte alla persecuzione e all’isolamento la risposta deve essere la solidarietà.

Scendiamo in Piazza contro il decreto Salvini e contro il governo Lega-Cinque Stelle, che dietro ad un fumo pieno di propaganda fanno ben vedere autoritarismo e repressione.

Fermiamo il Decreto Salvini
No Razzismo, No Sessismo, No Fascismo
Firenze non ha paura
Tutti e tutte in Piazza!

SABATO 17 NOVEMBRE 2018 ore 15.30 Piazza Ognissanti

Posted in Firenze Antifascista, manifestazione | Comments Off on Sabato 17 Novembre 2018 In piazza contro razzismo e repressione – Fermiamo il decreto salvini!

Venerdì 16 Novembre 2018 Dallo Swing al Rock and Roll – Lindy Hop night

Dallo Swing al Rock&Roll - Lindy Hop night

Dallo Swing al Rock&Roll – Lindy Hop night

‘E Pilato con le mani pulite dice a voi: ”Chi volete che vi rilasci, Gesù o i Barabba ?! ”
Ecco i tre ladroni, le cui sonorità spaziano da un Rockabilly scanzonato e gaudente a un Country dalle linee agresti, attraverso un Blues più sommerso e melanconico.
La voce fasciante gioca con la furbizia del Satiro, e a tratti del Mefistofele, che draga gli abissi.
La batteria è minimale, dai ritmi semplici, martellanti e sempre efficaci, accompagnata da un contrabbasso sculacciato a furia di Slap, e armonizzata da una chitarra dalla linea essenziale, ritmica ed istintiva.
Nei testi invece, l’Italiano, l’Inglese e il Napoletano si alternano e si fondono all’insegna del ‘Politically Incorrect’.

Prima e dopo il live pista aperta per i Lindy Hoppers sulle note Swing selezionate da Dj LoSpine (aka Emiliano Spinelli) e Dj Lady Beat (aka Elena Lombardi)

Posted in concerti | Comments Off on Venerdì 16 Novembre 2018 Dallo Swing al Rock and Roll – Lindy Hop night

Giovedì 15 Novembre 2018 Assemblea pubblica verso la manifestazione del 17Nov a Firenze

Assemblea pubblica unifi manifestazione 17 Novembre 2018

Assemblea pubblica unifi manifestazione 17 Novembre 2018

Giovedì 15 novembre, in preparazione della manifestazione di sabato 17 contro il DL Salvini, il razzismo e la repressione
ASSEMBLEA PUBBLICA presso il polo delle scienze sociali di Novoli (edificio D5) ore 21.00

https://www.facebook.com/events/336136870523504/

Intervengono:

Avv. Sauro Poli, del Foro di Firenze – Il Decreto Salvini ed i cambiamenti del Processo Penale

In collegamento con Riace, Giovanni Maiolo, uno dei coordinatori dell’esperienza di accoglienza del Comune di Riace e della Rete dei Comuni Solidali

Con l’Avvocato Sauro Poli parleremo dei processi che coinvolgono a Firenze diversi antifascisti e approfondiremo i temi legati al Decreto Salvini sulla sicurezza.
Con Giovanni Maiolo, in collegamento skype dalla Calabria, avremo la possibilità di capire meglio l’esperienza di Riace e della Rete dei Comuni Solidali, capire come potrà continuare quell’esperienza e più in generale la Rete dei Comuni.

In sostegno agli antifascisti sotto processo, a Mimmo Lucano, ed a tutti/e le compagne in carcere, a processo, denunciati

CONTRO RAZZISMO E REPRESSIONE
TUTTI in PIAZZA il 17 NOVEMBRE
MANIFESTAZIONE ore 15.30 Piazza Ognissanti

Posted in Firenze Antifascista, iniziative | Comments Off on Giovedì 15 Novembre 2018 Assemblea pubblica verso la manifestazione del 17Nov a Firenze

Domenica 11 Novembre 2018 CineBimbi K100 “Iqbal bambini senza paura”

Cine bimbi Iqbal

Cine bimbi Iqbal

Ripartono le domeniche bimbi, al centro sociale Camillo cienfuegos..
Perché a campi Bisenzio abbiamo un bellissimo parco intitolato a Iqbal ma in tanti non ne conoscono la storia, un modo carino per conoscerla tutti insieme

Vi aspettiamo domenica 11novembre dalle ore 16.00, ci sarà film e merenda per i più piccoli, chiacchiere birra e relax per i più grandi..
Il film inizierà per le 17, vi aspettiamo numerosi..

Per info Watzuppate:
Nadia_3661743636
Eva_3386923193

Posted in cinelab-bimbi | Comments Off on Domenica 11 Novembre 2018 CineBimbi K100 “Iqbal bambini senza paura”

Domenica 28 Ottobre 2018 Cinema I Tenenbaum

Cinema k100 Ottobre 2018

Cinema k100 Ottobre 2018

Posted in cinema | Comments Off on Domenica 28 Ottobre 2018 Cinema I Tenenbaum

Venerdì 26 Ottobre 2018 Serata rock cartoon

tekkaband

tekkaband

Dalle 22:30 live con:
3YEARS, gruppo empolese Indie-Rock con sonorità British, già sul palco con Punkreas, Lorenzo Baglion e Sum 41.

Tekkaband The rock cartoon show canterà con voi alcune delle più famose sigle di cartoni animati programmi televisivi degli anni 70 e 80 ovviamente tutto in chiave ROCK!

Jeeg robot, Gundam, Lady Oscar, Ken Falco, Carletto principe dei mostri, Daitarn 3, Mazinga, Forza sugar, Sampej, Ken il guerriero, Jem, Devilman e chi più ne ha più ne… canti!!!!!

Posted in concerti | Comments Off on Venerdì 26 Ottobre 2018 Serata rock cartoon

Condannati 8 antifascisti/e per i fatti delle Piagge

Nella mattinata di oggi, 24 ottobre, è arrivato alla sentenza di primo grado il processo per i fatti risalenti al presidio che nel dicembre 2014 impedì il comizio di Forza Nuova, che si sarebbe dovuto svolgere alle Piagge.
Il giudice ha emesso 8 condanne a un anno (per resistenza pluriaggravata, adunata sediziosa, danneggiamento e porto di oggetto atto a offendere) e 2 assoluzioni, condanne comunque ridotte fino alla metà della pena rispetto alle richieste del PM.
Imputati e decine di solidali sono stati in presidio davanti al tribunale fin dalle prime ore della mattina in contemporanea con l’udienza, accolti da uno spropositato schieramento di polizia e carabinieri.
Oggi è stato un primo e necessario passo per rilanciare le ragioni della lotta antifascista e della solidarietà nei confronti di chiunque si trovi a doversi confrontare con l’apparato repressivo di questo Stato.
Nonostante le condanne ridotte è comunque inaccettabile che otto compagn* siano stati condannat* per ciò che riteniamo necessario e giusto: impedire la presenza dei fascisti nei nostri quartieri. Presenza che comunque viene di fatto permessa solo dagli ingenti spiegamenti delle forze dell’ordine a costante difesa dei fascisti, che poi non si fanno problemi a rendere il favore agli amici sbirri e magistrati collaborando nei tribunali, come è recentemente avvenuto nel processo agli anarchici fiorentini, dove casapound italia si è costituita parte civile a fianco del sindacato di polizia siulp, del ministero degli interni e di quello della difesa.
Tutto questo come se servissero ulteriori prove della loro servilità e strumentalità, che tentano malamente di nascondere dietro le loro retoriche antisistema e il loro definirsi tanto “ACAB”.
Intanto i compagni sotto processo si trovano sottoposti alle conseguenze di ulteriori inasprimenti legislativi tra cui un aumento esorbitante dei tempi di prescrizione, deciso dall’ex ministro Orlando nel 2016, sotto il governo Renzi.
Di fronte alla propaganda razzista quel giorno ci siamo mobilitati contro chi urlava “prima gli italiani”, oggi che quello slogan è politica di governo è ancora più necessario scendere in piazza, già a partire dalle prossime settimane, rilanciando la lotta antifascista e antirazzista nei quartieri e in tutta la città, solidali con chi lotta ogni giorno a difesa di lavoro, sanità, diritto allo studio e a alla casa.

Firenze Antifascista

Posted in comunicati, Firenze Antifascista | Comments Off on Condannati 8 antifascisti/e per i fatti delle Piagge