Sabato 20 Gennaio 2018 ZERO CALCARE presenta il suo ultimo fumetto MACERIE PRIME

ZERO CALCARE presenta il suo ultimo fumetto MACERIE PRIME

ZERO CALCARE presenta il suo ultimo fumetto MACERIE PRIME

Programma:

16-19 “disegnetti”
19.30 – 21.15 pausa cena
21.30 – 22.30 presentazione Macerie prime
23 – 24 “disegnetti veloci”

Posted in concerti, iniziative | Comments Off on Sabato 20 Gennaio 2018 ZERO CALCARE presenta il suo ultimo fumetto MACERIE PRIME

Sabato 20 Gennaio 2018 Basta Aggressioni Fasciste! – Corteo Antifascista!

Basta Aggressioni Fasciste! - Corteo Antifascista!

Basta Aggressioni Fasciste! – Corteo Antifascista!

Contro i fascisti sabato 20 Gennaio tutte e tutti in piazza!

Firenze Antifascista aderisce al corteo indetto dagli studenti fiorentini per sabato 20 gennaio come risposta all’aggressione subita lo scorso 22 dicembre da una giovanissima studentessa di un collettivo antifascista e antisessista da parte di due fascisti.

Rilanciamo con forza a tutti gli antifascisti l’importanza di essere in piazza a manifestare concretamente la solidarietà alla giovane compagna aggredita, per ribadire che non tolleriamo la presenza dei fascisti nella nostra città, qualsiasi sia la loro sigla e comunque cerchino di mascherarsi, e per rendere ben chiaro che nessun antifascista sarà lasciato solo di fronte alla vigliaccheria di quattro topi di fogna.

L’episodio del 22 dicembre non è sicuramente il primo di questo genere, è successo altre volte che i fascisti si presentassero davanti alle scuole, resi arroganti dalla legittimazione che partiti e giornali concedono loro in nome della “libertà di espressione”, e posti di fronte alla repulsione che i loro argomenti razzisti producono nella grande maggioranza degli studenti, pensassero di ricorrere alle mani. In questo caso hanno voluto “rimettere a posto” chi, essendo donna, secondo la loro visione del mondo non deve neppure sognare di esprimere una idea differente dalla loro o di ribellarsi alla loro ignoranza e arroganza. Questo gesto rende ancora una volta ben chiaro, se per qualcuno ce ne fosse stato bisogno, che, nonostante la patina di rispettabilità che cercano disperatamente di darsi, restano gli stessi di sempre: razzisti, sessisti e omofobi.

Vogliamo sottolineare che la responsabilità morale di questo come di episodi più gravi ricade su moltissimi soggetti diversi, e prima di tutto su chi oggi si riscopre antifascista per un mero calcolo elettorale. Sono stati i politici dei DS prima e del PD poi che hanno legittimato il revisionismo storico pretendendo di parificare partigiani e fascisti e avallando la propaganda fascista sulle foibe fino a istituire la giornata del ricordo in cui fascisti di tutte le sigle si sentono legittimati a scorrazzare per le città italiane. Così dobbiamo dovuto assistere anche a Firenze a cortei fascisti, blindati dalla questura, a cui non hanno mancato di partecipare più volte esponenti dell’attuale partito di governo come Giani. E’ lo stesso partito che esprime un ministro di polizia come Minniti, che perseguita migranti e poveri in nome del decoro, e poi frequenta le feste dei giovani fascisti per vantarsi di avere scelto per sé la scrivania che fu di Mussolini. E’ lo stesso partito che, insieme a tutti i giornali, ha sempre cercato di far passare le aggressioni fasciste come risse tra esagitati, ha criminalizzato gli antifascisti e difeso i fascisti, ha sostenuto l’operato di sbirri e giudici quando vanno a colpire chi si oppone concretamente alla presenza dei fascisti in città. Per non parlare dell’ultima perla del presidente PD del quartiere 1 Sguanci che ha dichiarato ai quattro venti che secondo lui “nessuno ha fatto tanto per l’Italia come Mussolini”. Pensiamo che questo renda drammaticamente evidente l’ignoranza e la miseria umana di questa classe politica fatta di antifascisti falsi ma di parassiti veri.

I fascisti non si cacciano appellandosi alla legalità e alla repressione statale, ma solo attraverso la mobilitazione e le lotte, attraverso il protagonismo di studenti, lavoratori, precari, disoccupati che, contrapponendosi a tutto ciò che li opprime, non possono che individuare nei fascisti un nemico. Questi cani da guardia del capitale, che seminano odio e divisioni tra le classi popolari per guadagnarsi poltrone in parlamento, non hanno intimorito la nostra giovane compagna e non intimoriscono neppure noi.

Guai a chi tocca gli antifascisti!

Corteo Antifascista
Sabato 20 gennaio, ore 15 piazza della Calza

Firenze Antifascista

Posted in Firenze Antifascista, iniziative | Comments Off on Sabato 20 Gennaio 2018 Basta Aggressioni Fasciste! – Corteo Antifascista!

Domenica 14 Gennaio 2018 – Cinema Fratello dove sei?

Cineforum Fratello dove sei?

Cineforum Fratello dove sei?

Fratello, dove sei? (O Brother, Where Art Thou?) è un film del 2000 diretto dai fratelli Cohen, liberamente tratto dall’Odissea di Omero.

Presentato in concorso al 53º Festival di Cannes, il film, che gode di una colonna sonora fatta di brani che rappresentano le radici della musica, ha vinto un Grammy Award come album dell’anno nel 2002.

I fratelli Cohen portano sul grande schermo un viaggio assurdo, accompagnato da una colonna sonora degna del sud

Posted in cinema | Comments Off on Domenica 14 Gennaio 2018 – Cinema Fratello dove sei?

Venerdì 12 Gennaio 2018 Night Revenge vol.2 – Rebel Crew Machete Seventy5 The Real Wood

Night Revenge vol.2 - Rebel Crew Machete Seventy5 The Real Wood

Night Revenge vol.2 – Rebel Crew Machete Seventy5 The Real Wood

Posted in concerti | Comments Off on Venerdì 12 Gennaio 2018 Night Revenge vol.2 – Rebel Crew Machete Seventy5 The Real Wood

Domenica 7 Gennaio 2018 – Cinema The Rocky Horror Picture Show

The Rocky Horror Picture Show

The Rocky Horror Picture Show

The Rocky Horror Picture Show è un film di Jim Sharman, con Susan Sarandon, Tim Curry, Barry Bostwick, Richard O’Brien.
Uscita nel 1975,la pellicola è stata considerata fuori dagli schemi per l’esplicita trattazione di tematiche sessuali, cosa che la rese rivoluzionaria per l’epoca in cui fu prodotta e che ancora oggi le fa conservare elementi di trasgressività non comuni.

È un cocktail di umorismo, parodia di film del terrore, fantascienza ed eccesso da bere tutto di un fiato.

Posted in cinema | Comments Off on Domenica 7 Gennaio 2018 – Cinema The Rocky Horror Picture Show

Sabato 6 Gennaio 2018 Inizia il Cinebimbi al k100fuegos: merenda e proiezione Cattivissimo Me 3

CINEBIMBI - Cattivissimo Me 3

CINEBIMBI – Cattivissimo Me 3

Inizia il Cinebimbi al k100fuegos.
Un paio di domeniche al mese vi aspettano tanti film animati, laboratori per i piccoli e anche per i grandi.

Un posto dove stare in compagnia e divertirsi tutti insieme, per scoprire, conoscere e imparare qualcosa di nuovo.

Si inizia con le fantastiche avventure di Gru e i suoi piccoli amici gialli gustandosi una deliziosa merenda.

Tutto ciò, ad ingresso libero,e gratis

Vi aspettiamo il 6gennaio per il primo pomeriggio bimbi al k100

…e come dice il professor Utonium, Zucchero Cannella e Ogni Cosa è bella

Posted in cinelab-bimbi | Comments Off on Sabato 6 Gennaio 2018 Inizia il Cinebimbi al k100fuegos: merenda e proiezione Cattivissimo Me 3

Mercoledì 3 Gennaio 2018 Ricordiamo la battaglia di Valibona

Cantiere sociale Camilo Cienfuegos
74* della Battaglia partigiana.
Partigiani, la battaglia, valori e ideali.

Ore 18.00
I Lupi neri della formazione garibaldina. Conosciamo i protagonisti partigiani tramite la mostra e le memorie su di essi.
a cura dell’Anpi
Tesseramento Anpi 2018

Ore 20.30
Penne alla pecora, maialino in crosta, patatte (prezzo popolare)

Ore 22:00
Antifascisti sempre. Documentario: testimonianze partigiane fiorentine e locali.

Dalle 23:00 DJ-Set

Posted in iniziative, Valibona | Comments Off on Mercoledì 3 Gennaio 2018 Ricordiamo la battaglia di Valibona

Sabato 30 Dicembre 2017 – Una panoramica sul movimento indipendentista catalano

Endavant poble catala'

Endavant poble catala’

Una panoramica del movimento indipendentista catalano, dall’inizio del “procès” al referendum del 1 Ottobre, dall’applicazione dell’art. 155 fino alle ultime elezioni del 21 Dicembre.

Proviamo a capirci di più con Adriano Cirulli, Osservatore internazionale referendum 1 Ottobre.

ore 17 iniziativa e dibattito
ore 21 cena
ore 22,30 Sore djset Punk, ska & northern soul

Posted in iniziative | Comments Off on Sabato 30 Dicembre 2017 – Una panoramica sul movimento indipendentista catalano

Venerdì 22 Dicembre 2017 Serata acustica con Malerba e Path – Working Class Ballads

Una serata a base di chitarre acustiche, ballate e canzoni d’autore

Working class ballads

Working class ballads

MALERBA
Swing, blues, musica sperimentale d’autore

Malerba nasce a Firenze dall’incontro tra il cantautore Matteo Podda e il polistrumentista Tiziano Pellegrino.
Con uno sguardo fresco al passato la loro musica affronta temi odierni,sociali e marginali,trattati con una tipica delicatezza compositiva.
Del 2015 il primo disco “La Ballata di Sacco e Vanzetti-Matteo Podda canta Woody Guthrie”,con Riccardo Tesi.
L’uscita del nuovo album è prevista per febbraio/marzo 2018

Posted in concerti | Comments Off on Venerdì 22 Dicembre 2017 Serata acustica con Malerba e Path – Working Class Ballads

Sul corteo per Samb e Diop a San Jacopino. Chiudiamo le sedi di CasaPound, smascheriamo e respingiamo razzismo e fascismo!

Firenze Antifascista corteo per Samb e Diop a San Jacopino

Firenze Antifascista corteo per Samb e Diop a San Jacopino

Ieri, sabato 16 dicembre un corteo composto da 500 antifascisti ha attraversato le vie del quartiere di San Jacopino
Un corteo determinato che, nonostante la pioggia, ha saputo scandire slogan, cantare e comunicare con gli abitanti del quartiere per le oltre due ore di manifestazione.
Dal microfono parole chiare e dirette: “Oggi siamo in piazza per ricordare Samb e Diop, i due lavoratori senegalesi che sei anni fa furono uccisi in piazza Dalmazia dal neofascista Casseri, militante di Casa Pound. Siamo venuti in questo quartiere perché da qualche tempo qua è aperta propria una sede di Casa Pound.”

Ci pare opportuno infatti che tutti sappiano come si muovono questo soggetti. Al pari di tutti i partiti politici con cui sono in lizza per le prossime elezioni anche Casa Pound sta strumentalizzando tutte le problematiche e le contraddizioni per un pugno di voti.
Quando si presenteranno pubblicamente, che sia in piazza o in qualche comitato di quartiere, lo faranno con la faccia pulita dei bravi ragazzi dietro la facciata del “cittadino indignato”, del “genitore preoccupato” o dello “studente volenteroso” cercando di camuffarsi: ma fascisti sono e fascisti rimangono.
Parleranno di degrado e sicurezza ripiegando sempre sulla solita retorica razzista.
Lo spaccio: colpa degli immigrati, non certo della malavita con cui non esitano ad avere rapporti nei contesti in cui ciò è possibile. Bisogna ricordare bene che per loro le sostanze stupefacenti non sono un problema strutturale in questa società ma il problema è la forma in cui queste vengono vendute. Se ciò avviene per strade sotto gli occhi di tutti ciò rappresenta un problema, ma non lo è quando si va a comprare la cocaina, giusto per fare un esempio, a casa del pusher come fanno molti di loro.
Lo stupro: colpa degli immigrati, non certo del patriarcato e della cultura maschilista da cui siamo pervasi. Quando a stuprare sono gli immigrati allora sorge il problema. Questo non tanto per l’atto infame, di violenza e sopraffazione che l’uomo esercita sulla donna ma proprio perché a stuprare è stato un immigrato. Infatti parlano di “difendere le nostre donne”: evidentemente quando la violenza o lo stupro avvengono tra le mura domestica sotto il “sacro vincolo del matrimonio” o sono due agenti in divisa a commetterlo non è un problema.
Il business dell’accoglienza: colpa degli immigrati, non certo di sfrutta le loro terre e lucra sulla loro vite.
Ancora una volta scaricano il peso della loro frustrazione contro un anello debole e non contro chi si sfrega le mani nel gestire i centri d’accoglienza e quel business come a Roma, dove la “Mafia Capitale” del loro amico Carminati, con cui condividono l’avvocato e molte amicizie, si era infilata proprio in questo giro d’affari.
Nel momento in cui sarebbe sempre più forte la necessità di attivare processi di mutuo soccorso e solidarietà nei quartieri loro cercano di impedire la ricomposizione di un tessuto sociale attivo capace di rialzare la testa e lottare contro le politiche di privatizzazione e desertificazione dei quartieri stessi.
Nel frattempo il PD oggi si vorrebbe far paladino dell’antifascismo nella stessa logica con cui i fascisti si fanno paladini del decoro: capitalizzare a livello elettorale la necessità di argine una presunta “onda nera” che starebbe travolgendo tutto e tutti.
Ebbene, noi quest’onda nera la conosciamo da tempo e ci sembra che sia la stessa che accoltellava, uccideva e aggrediva in tempi più o meno recenti. Non ci sembra che ora sia diverso da prima. Vediamo semmai un’esposizione mediatica sempre maggiore concessa proprio ai fascisti che evidentemente, partiti come il PD, hanno interesse a far apparire forti per rastrellare qualche voto anche a sinistra “dichiarandosi antifascisti” dopo aver già rastrellato i voti a destra con il proprio uomo di punta: Minniti.
Ma vogliamo esser ancora più chiari. Noi con il PD non c’entriamo niente e soprattutto il PD non c’entra niente con le pratiche e i valori dell’antifascismo ma anzi, ne rappresenta l’esatto contrario con le sue politiche di guerra, di sfruttamento e discriminazione.
Abbiamo poi portato un ultimo messaggio per i fascisti che siamo andati a trovare fin sotto casa loro, come da tradizione sempre addobbata di lampeggianti blu: possono camuffarsi quanto vogliono ma noi saremo pronti a smascherarli. C’hanno provato in Ganivana, a Coverciano, ora a Sesto e all’Isolotto ma alla fine se ne sono sempre dovuti andare con la coda tra le gambe.

Oggi come ieri, Firenze è Antifascista.

Firenze Antifascista

Posted in comunicati, Firenze Antifascista | Comments Off on Sul corteo per Samb e Diop a San Jacopino. Chiudiamo le sedi di CasaPound, smascheriamo e respingiamo razzismo e fascismo!